LE VOSTRE RICERCHE

  I MAYA

 

 

 

La civiltà Maya si sviluppò nello Yucatan, nell’America centrale, dal 300 a.C. al 1521 d.C.

I Maya erano abili commercianti e architetti, molto religiosi e conoscevano la scrittura.

 

 

La società Maya era dominata da sovrani che, considerati come divinità, avevano potere assoluto sugli altri uomini.

 

La società era divisa in tre classi:

 

-         la classe più elevata, costituita da nobili tra cui venivano scelti i funzionari con cariche giudiziarie e amministrative;

-         la classe media, composta da funzionari, guerrieri, mercanti, artisti, architetti;

-         l’uomo comune, che costituiva la maggior parte della popolazione ed era la base della scala sociale.

Si dedicava al lavoro dei campi e alla costruzione di edifici monumentali.

 

L’economia Maya era divisa in tre attività principali: caccia, pesca e agricoltura. Prima di cacciare o pescare chiedevano il per-messo agli dei.

L’elemento principale era il mais, ma coltivavano anche fagioli, peperoncini,  zuc-che, tabacco e cacao.

 

 

Con il cacao si otteneva la cioccolata che era una bevanda consumata dai sacerdoti nei riti religiosi. Il cacao veniva anche utilizzato come moneta di scambio.

 

diopioggiaLa religione Maya era una forma di politeismo, basata su un concetto di dualità: la vita e la morte, il giorno e la notte, maschio e femmina.

Adoravano una divinità per ogni aspetto della vita quotidiana.

Credevano inoltre che dopo la morte la vita continuasse in un altro mondo, per questo ponevano accanto ai defunti oggetti vari.

 

Fra i molti riti religiosi praticati vi erano anche i sacrifici umani.

 

I Maya erano ottimi architetti. Le piramidi, a differenza di quelle egizie, non servivano da sepoltura, ma avevano lo scopo di onorare gli dei. Fungevano da tempio, dove i sacerdoti praticavano i loro riti.

 

 

 

I Maya, abili astronomi, furono in grado di misurare con precisione il ciclo solare e lunare.

 

 

 

Il calendario solare era di 365 giorni suddivisi in 18 mesi e 20 giorni. Gli ultimi 5 giorni erano considerati sfortunati e ogni attività veniva sospesa.

 

 

 

La scrittura Maya consisteva in un sistema misto, ideografico e fonetico.

 

I Maya di oggi conservano nella loro cultura elementi del loro passato, il loro modo di vivere è tuttora molto simile a quello dei loro antenati.

 

Da Giulia per il WL