LE VOSTRE RICERCHE

 

   LA MARMOTTA

 

 La marmotta, il cui nome scientifico è marmota marmota , è un mammifero appartenente all' ordine dei roditori e alla famiglia degli “sciuridi”di cui fanno parte anche gli scoiattoli. Dopo l'istrice è il più grosso roditore esistente nella nostra fauna. Può essere lunga circa 48-60 cm. e avere la coda di circa 12-20 cm. Può raggiungere un peso che varia da 3 agli 8 kg . Ha le orecchie piccole e nascoste dal pelo che è ispido e folto. Ha robusti incisivi che sono a crescita continua come quelli degli altri roditori. Le unghie sono robuste e aguzze: sono 4  nei piedi anteriori e 5 in quelli posteriori, servono per scavare le tane, per procurarsi il cibo e difendersi. Si riproducono 1 sola volta all' anno con un massimo di 7 cuccioli che quando nascono sono nudi e ciechi per 3 settimane di vita.

             La marmotta vive sui pascoli d'alta montagna dai 1400 mt fino ai 3200 mt. Si trova quindi su tutto l'arco alpino ed è stata portata dall'uomo anche sull'Appennino Tosco-Emiliano (Monte Cimone) e su quello Ligure inoltre anche in alcune località sui Pirenei.

            Predilige alpeggi  con la presenza di grandi rocce e pietre perchè sono indispensabili sia per rifugiarsi dai predatori che per iniziare a scavare le gallerie.

Inoltre le rocce servono alla marmotta anche per riscaldarsi al sole, proprio come un “solarium”.

             Le marmotte vivono in gruppi familiari o sociali, a volte molto numerosi (fino a 50 esemplari).Scavano vere e proprie città fatte di cunicoli e tane  sotterranee organizzate con cura.Il gruppo crea rifugi di vario tipo: quelli per l'inverno e quelli per l'estate.

Quelli per l'inverno si trovano ad altezza inferiore, a volte anche nei boschi, dove il clima è più mite e servono esclusivamente per passare i sei mesi di letargo: alla fine del mese di ottobre infatti il gruppo di marmotte si riunisce nel rifugio preparato con fieno e poche provviste, la tana viene chiusa con terra e sassi., si ammucchiano una accanto all'altra per stare più calde e dopo un po' cadono in un sonno profondo interrotto solo dai bisogni fisici.I rifugi estivi invece sono costruiti sugli alpeggi e sono formati da dritte gallerie di fuga e da gallerie che servono al gruppo per passare la notte e per riprodursi.

Le tane vere e proprie invece sono formate da un sistema complesso di gallerie collegate fra loro che portano a piccole cavità utilizzate da latrine e a cavità principali più spaziose, che servono per dormire, come magazzino dei viveri e per allevare i piccoli.

Queste hanno una larghezza di 10-15 cm e le entrate sono imbottite di erba secca.


Le marmotte sono ben organizzate nella loro vita sociale perche' hanno bisogno di collaborare tra di loro per difendersi dai predatori che possono attaccare sia dal cielo (come l' aquila reale) che da terra (come la lince, il cane ed il lupo) mentre cercano il cibo. Quindi a turno, una marmotta fa da sentinella e in caso di pericolo emette acuti suoni simili a fischi .
Essendo gruppi numerosi a volte le marmotte hanno anche degli scontri e piccole lotte che però finiscono sempre in modo pacifico.

            Le marmotte sono soprattutto vegetariane e si nutrono di numerose specie vegetali di cui mangiano tutto (foglie, semi, radici e bulbi) ma ogni tanto mangiano anche insetti e uova che  trovano nei  nidi che alcuni uccelli depongono a terra.

 

 

Fatto da:

Irene e Valentina per il WL