LA GRECIA La Grecia

                                     

 

 

Caratteristiche generali

 

w       Confini:La Grecia confina a nord con la Macedonia e Bulgaria, a nord-ovest con l’Albania, ad ovest con le Isole Ionie , a Sud col Mar Mediterraneo  e ad est con il mar Egeo e con la Turchia.

w       Superficie: La superficie è di  131.957 Km²

w       La superficie è maggiore o minore di quella dell’Italia?La superficie della Grecia è minore di quella Italiana perché è di 301.277 Km²

w       Popolazione: 10.626.000

w       La popolazione è maggiore o minore di quella dell’Italia?La popolazione è minore di quella Italiana perché l’Italia ha una popolazione di 57.850.000

w       Densità: La densità è di 81 Km²

w       La densità della popolazione è maggiore o minore di quella dell’Italia?La densità della Grecia è minore di quella Italiana.

 

Ordinamento politico e caratteristiche umane

 

w       Forma di governo:Repubblica parlamentare 

w       Capitale:Atene

w       Altre città importanti: Salonicco , Pireo , Patrasso, Làrisa.

w       Moneta ufficiale:Euro

w       Lingua ufficiale:Greco

w       Religione principale:Greco-Ortodossa

 

Regione climatica

 

w       Clima: È di tipo mediterraneo con inverni miti e piovosi ed estati calde e asciutte. La presenza della catena del Pindo determina una netta differenziazione fra la zona occidentale, con inverni più miti e umidi, e quella orientale, con inverni più rigidi e asciutti. I rilievi dell'interno costituiscono una zona a clima alpino

 

Elementi fisici del territorio

 

w       Mari:I mari della Grecia sono: il mar Mediterraneo e il mar Egeo.

w       Idrografia: I fiumi della Grecia orientale hanno in genere regime torrentizio: il più lungo è l'Aliákmōn, che sbocca nel golfo di Salonicco; quelli del versante occidentale (Arachtos, Aspropotamo) hanno portate più elevate e regime più costante

w       Rilievi: Il territorio è prevalentemente montuoso e il monte principale è il Monte Olimpo 2917 m 

w       Pianure:Poiché il territorio della Grecia è prevalentemente montuoso le pianure sono scarse; tuttavia la pianura più importante è costituita dal Bacino Pianeggiante della Tessaglia.

w       Ambienti naturali, flora fauna:Nelle zone vicine al mare è diffusa la macchia Mediterranea, costituita da olivi, oleandri, pini marittimi, ginestre, rosmarini…piante sempreverdi;nella zona compresa tra 1000 e 1800 m ci sono boschi di latifoglie che passano nelle zone alpine ad abeti. La fauna è costituita prevalentemente da pecore e capre.

 

Risorse naturali

 

w       Caratteristiche del territorio:Il territorio Greco è prevalentemente montuoso: i terreni agricoli occupano meno di 1/3 della superficie del territorio e sono coltivati in prevalenza a cereali.

w       Materie prime: il sottosuolo è ricco di piombo, minerali di ferro, manganese;dagli alberi si ricava il legno.

w       Fonti d’energia : accanto alle tradizionali fonti d’energia (idroelettrica) la Grecia è tra i primi paesi europei per la produzione d’energia termica solare.

   

Attività economiche

 

w       Attività principali: La Grecia ha un sistema economico ancora fragile, poco industrializzato e con un basso indice di produttività. I terreni agricoli (meno di 1/3 della superficie territoriale) occupano circa il 23% della popolazione attiva; sono coltivati prevalentemente a cereali, quindi ad olivo (terza produzione mondiale) e vite. Importante la tabacchicoltura (Macedonia). L'allevamento è caratterizzato dall'assoluta prevalenza di caprini e ovini. Diffusa la pesca costiera (esportazione di spugne). Modeste seppur diversificate le risorse minerarie: lignite, minerali di ferro, manganese, piombo, magnesite e bauxite. Rinomati i marmi. Nell'Egeo orientale sono stati scoperti giacimenti di petrolio, ancora in fase di sfruttamento. Le industrie contano stabilimenti siderurgici e cantieri navali al Pireo; poi industrie chimiche, del cemento, alimentari, della carta, metallurgiche, tessili.

w       Settori particolarmente sviluppati:

 :)settore  primario      Jsettore   secondario        Jsettore terziario

w       agricoltura:

Jpovera     J moderna              Jredditizia      Jdi sussistenza

w       Principali prodotti:

w       Allevamento:

J    tradizionale                   J moderno

w       Specie allevate:principalmente si allevano pecore e capre.

w       Pesca:la pesca delle spugne è molto caratteristica e diffusa.

w       Industria:

Jpesante  Jleggera    Jad alta tecnologia    Ja bassa tecnologia

 

Settori industriali e principali prodotti

w Trasporti: la Grecia è collegata al resto dell’Europa da una rete stradale e ferroviaria. Tuttavia molto sviluppati sono anche i trasporti che avvengono via mare.

J Porto Jaeroporto Jcollegamenti principali con l’Europa Jfiumi o canali navigabili  

 

Commercio:

 

Turismo:Sviluppato è il turismo per gli splendidi paesaggi delle isole e per i gli ammirevoli resti dell’antica Grecia.

Luoghi di villeggiatura: Laganas, il luogo di villeggiatura il più famoso di Zante, è anche famosissimo in tutta l’Europa. 

Città d’arte: L'arte greca, nata dalla civiltà egea, divenne fonte di perenne ispirazione per tutti i successivi sviluppi dell'arte occidentale.L'arte greca predilesse la figura umana, che rappresentava indifferentemente personaggi divini o mortali, spesso associati ad animali o a motivi vegetali.

Curiosità

 

Gli antichi greci erano chiamati “Elleni” che più tardi presero il nome di Greci.

Sparse per il mar Mediterraneo ci sono circa 480 isolette che appartengono alla penisola Greca.Fra queste Creta è l’isola più importante.

Il clima della costa meridionale di Creta è talmente mite che è possibile nuotare in queste acque da aprile a novembre. 

 

 

La ricetta tipica
Chalvas con semolino - Chalvas me simigdali

 

1 porzione: 280 calorie
tempo di preparazione: 30 minuti

1 tazza d'olio
1 tazza di semolino fine
1 tazza di semolino grosso
3 tazze di zucchero
4 tazze d'acqua
cannella

Mettete l'olio nella casseruola a scaldare. Aggiungete il semolino e cominciate a farlo abbrustolire girandolo con un cucchiaio di legno fino a farlo imbiondire. Intanto mettete l'acqua con lo zucchero a bollire in un'altra casseruola per 10 minuti. Quando il semolino sarà pronto, versate in questo lo sciroppo di zucchero, aggiungete abbondante cannella e continuate a girare abbassando il fuoco fino a che non si addensa. Il chalvas è pronto quando si staccherà dalle parti della casseruola. Mettetelo in uno stampo e quando si sarà raffreddato capovolgetelo in un grande piatto e ricopritelo con cannella.

Variazione: se volete, potete aggiungere anche qualche mandorla pelata, o pinoli, che farete abbrustolire all'inizio insieme al semolino.

 

Da Alessandra e Giorgia per il WL