LE VOSTRE RICERCHE

    IL CONIGLIO NANO

 

La creazione del coniglio nano risale a circa trenta anni fa, si tratta di un animale molto "rotondo": testa corta, orecchie fini e vicine, zampe piccole e dorso pieno. Gli occhi sono molto vispi e grandi. Il suo peso varia da 1 a 1,5 Kg contro i 7 Kg di una razza pesante. Attualmente si trovano conigli Polacchi (interamente bianchi), Nani Colorati, Nani Angora,Rex Nani, Ariete Nani

Fra i nani colorati troviamo:

Garenna: il corpo e'grigio-bruno come il ventre e l'occhio e' bruno.

Martora: a seconda della razza il colore e' marrone chiaro, blu o gialla e tutte le estremità sono scure.

Cincillà: il corpo e' grigio con riflessi blu e sfumature nere.

Russo: il corpo e' bianco con le estremità nere o blu e gli occhi sono rossi. I coniglietti nascono con le estremità bianche, che si scuriscono con l'età'.

Altre razze:

Polacco: e' albino e i suoi occhi sono blu o rosa.

Angora: possiedono una pelliccia molto lunga e morbida ed esiste una varietà enorme.

Ariete: conformazione massiccia, testa larga e orecchie che partono da una corona e cadono lungo le guance. Ne esistono di tutti i colori.

La casa del coniglio nano

Non esiste un posto in cui collocare la gabbia che sia migliore in assoluto, salvo che si disponga di una stanza libera in cui stabilire la dimora del coniglietto. Una buona collocazione deve rispettare alcune regole fondamentali:

·         Evitare di posizionare la gabbia in luoghi soggetti a sbalzi di temperatura e a correnti d'aria.

·         L'umidità nuoce alla salute per cui sono da sconsigliare bagno e cucina.

·         La gabbia deve ricevere luce ma mai diretta, in estate non va posta in pieno sole.

·         La gabbia non va coperta, perché deve permettere l'evacuazione dei vapori.

·         Il coniglietto e' un tipo emotivo, evitare di mettere la sua dimora vicino a TV, stereo, telefono ecc…                                                                                

 

L'alimentazione

L'interno della gabbietta deve essere attrezzato con una mangiatoia, un abbeveratoio,una rastrelliera per  fieno o verdura. Questi accessori vanno collocati in alto (agganciati alla gabbia) in modo tale che il coniglio non sporchi il cibo: non può fare a meno di mettere le zampine dentro ad ogni contenitore

La riproduzione

A differenza dei conigli di taglia normale, il coniglio nano non è particolarmente prolifico: due, tre piccoli per gestazione.

Non e' consigliabile mettere una coppia nella stessa gabbia dato che le femmine non accettano il maschio. Il primo accoppiamento può avvenire intorno ai sei mesi per le femmine e ai sette per il maschio. E' sempre preferibile introdurre la coniglia nella gabbia del maschio in modo tale che si senta più a suo agio.

Bisogna far attenzione che il maschio non sia molto più grande della femmina per evitare che cuccioli troppo grossi causino la morte della madre.


Maschio o femmina ?

Dal punto di vista della simpatia non c'è differenza: sia il maschio sia la femmina sono sempre ben disposti nei confronti dell'uomo ed ugualmente affettuosi.

Se il coniglio sarà alloggiato in giardino o sul balcone la scelta è assolutamente indifferente. Se dovrà invece "saltellare"per casa la femmina è più indicata. Il maschio infatti tende a segnare il territorio, per istinto, con l'urina che è difficile da eliminare.

Le abitudini

 

Il coniglio nano è un animale timido, per questo l'approccio che porterà al gioco deve essere graduale. Ogni movimento dovrà essere lento e se fin dall'inizio ogni carezza sarà accompagnata dal suo nome, in breve tempo imparerà a "rispondere" e a venirci incontro. Mai prendere il coniglio per la orecchie, perché questa è una pare molto sensibile.

Cosa significano certi atteggiamenti:

·         Strofinamento del mento sulle cose: Questo è un modo per segnare il territorio.

·         Zampe posteriori che tamburellano sul pavimento: segnale di allarme, prelude la fuga.

·         Su due zampe: si drizza sulle zampe posteriori quando è vinto dalla curiosità.

·         Rotolamento e salti: il coniglio è a suo agio e gioca da solo.

·         Sdraiato con le zampe distese: posizione di assoluto riposo.

·         Colpetto con il naso contro la mano del padrone: richiesta di coccole e gioco.

·         Leccatine alla mano: grande manifestazione d’ affetto

·         Digrignamento dei denti: sofferenza fisica.

·         Soffiamento: segnale che prevede l’ attacco

 

Caratteristiche biologiche.

Il coniglio, appartiene alla Famiglia dei Leporidi dell'Ordine dei Lagomorfi, come la lepre. I conigli sono originari dell'Europa centrale e meridionale e del Nord Africa. Essi sono animali che vivono in gruppi in tane che scavano nel terreno con le unghie. Generalmente durante il giorno restano nascosti nelle tane ed escono la sera per alimentarsi. Si muovono con una serie di salti, che eseguono con le lunghe zampe posteriori. La struttura dei corpo e la taglia variano considerevolmente a secondo della razza., Le razze riconosciute sono più di 60, i mantelli e i tipi di pelo comprendono moltissime varietà. La durata della vita è di 5-10 anni, raramente può arrivare fino a 15.


Caratteristiche anatomiche e fisiologiche

 

I conigli hanno una vista eccellente, con un campo visivo che permette di vedere in tutte le direzioni senza muovere la testa. Le orecchie, hanno un ruolo importante nella termoregolazione; sono delicate e sensibili, non devono assolutamente essere utilizzate per afferrare il coniglio. Essi sono incapaci di vomitare.  I conigli mangiano direttamente dall'ano un tipo particolare di feci che costituisce una fonte di proteine e vitamine. Diversi giorni prima del parto la coniglia inizia a strapparsi il pelo dall'addome per imbottire il nido, e si tratta quindi di un comportamento normale. Tuttavia in alcuni conigli lo strapparsi il pelo può rappresentare un vizio di comportamento. I maschi adulti sono piuttosto aggressivi e marcano l'ambiente con l'urina.

 

L'alimentazione

La base dell'alimentazione deve essere costituita da mangime in pellet per conigli. Un coniglio adulto deve ricevere ¼ di tazza di pellet per 2,5 Kg di peso al giorno. Deve essere sempre a disposizione acqua pulita e fresca. Il mangime in pellet deve essere acquistato in piccole quantità e conservato in frigorifero. Ogni giorno va offerto fieno o erba di buona qualità perché questo riduce i problemi intestinali e la tendenza di strapparsi il pelo. Lattuga, spinaci, mela, carote, sedano possono essere offerti ogni giorno in piccole quantità. Si può aggiungere lo yogurt al cibo quotidiano, molti conigli lo accettano volentieri, esso aiuta la flora intestinale.

          Questo è il mio coniglietto Buxy.

 

 

 Da Giulia per il WL