ARANCIONE

 

                                 L’arancione è il colore vivo ed acceso dell’arancia matura

 

ETIMOLOGIA

Dal punto di vista etimologico significa “derivato dall’arancia”.

GRAMMATICA

Dal punto di vista grammaticale può essere sostantivo maschile, indicante il colore, ed aggettivo, cioè del colore vivo ed acceso dell’arancia matura.

FISICA

Il colore arancione è il secondo colore fondamentale dello spettro solare, compreso tra il rosso e il giallo e può essere riprodotto mediante la loro combinazione. È infatti uno dei 7 colori convenzionali in cui Newton suddivideva lo spettro solare

È un colore dello spettro visibile che corrisponde a lunghezze d’onda comprese fra 5800 e 6500 A (Amstrong = 108 cm).

L’arancione è un colore secondario, caldo.

È un colore “sporgente”, cioè quando steso su un foglio, grazie alla sua caratteristica di sensazione visiva, appare in rilievo.

Il suo colore complementare è il blu.

CHIMICA

Nell’industria chimica un pigmento arancione si può facilmente ottenere aggiungendo un pigmento giallo ad una certa quantità di pigmento rosso.Esistono così numerosi pigmenti, coloranti o lacche, di color rosso e giallo, in grado di dare qualsiasi sfumatura compresa fra il rosso e il giallo, come per esempio l’aranciato di cromo, miscela di cromato di piombo e cromato di piombo basico. Anche i coloranti organici hanno sfumature comprese fra l’arancio e il granata. Poiché l’arancione non è difficile da ottenere, ne esistono coloranti nelle più varie classi. Fra gli azoici quello di uso più antico è l’arancio II, oggi impiegato per carte da parati.

Un colorante azoico per tipografia è l’arancio solido pitolo RN. Per tingere la lana si adoperano il bisazoico arancio calcocromo GR, per il cotone l’arancio brillante indantrene GK. Un colorante allo zolfo particolarmente economico è l’arancio immedial C.

BOTANICA

I più svariati colori delle foglie, dei fiori , dei legni sono dati dalla presenza di cromoplasti e di pigmenti. In particolare il loro colore arancione deriva dalla presenza di cromoplasti nelle cellule e di pigmenti detti antociani e di flavoni. In autunno con il progressivo riassorbimento della clorofilla si rendono più manifesti i colori gialli e rossi nelle varie sfumature, compreso l’arancione.

TIPI DI ARANCIONE

Arancia, mandarino, pesca (arancio-rosa), zucca, zafferano, carota, rame, aragosta, gamberi, salmone, rosso aranciato, aranciata (bibita), foglie in autunno, l’aranciato di cromo, l’arancio II, l’arancio solido pitolo RN, l’arancio calcocromo GR, l’arancio brillante indantrene GK, l’arancio immedial C.

MODI DI DIRE

“Fiori d’arancio”, “pel di carota”

SIMBOLI

Mezzi pubblici (corriere, taxi, tram,…), setta religiosa indiana, squadra di calcio olandese, la contea di Los Angeles.

ESPRESSIVITA’

Energia, dinamismo controllato, intelligenza, gioia di vivere,allegria, vitalità, generosità.

Marta per il WL