La storia infinita,
di Michael Ende,
Editrice Tea due.

La trama: Bastian, ragazzino timido e goffo, mentre sta fuggendo da una banda di compagni di scuola, finisce in uno strano negozio dove trova un libro misterioso. Senza sapere perchè, si ritrova a nascondersi nella soffitta della scuola con il libro sottobraccio. Comincia a leggere, attirato da una forza misteriosa ed entra nel mondo di Fantàsia, popolato da Mordipietra, Draghi della Fortuna e tantissimi esseri strani. Si appassiona talmente alle vicende di Atreiu, giovane guerriero inviato dall'Imperatrice Bambina in missione contro il Nulla che sta distruggendo il suo regno, da ritrovarsi alla fine proiettato in quel mondo fantastico da dove non è così facile tornare.

La frase famosa: "...mentre Bastian leggeva queste parole e al tempo stesso udiva la voce fonda del Vecchio della Montagna Vagante, cominciò a sentire un gran ronzio nelle orecchie e gli occhi gli si colmarono di barbagli. Ma quella che il Vecchio stava leggendo era la sua storia! E la sua storia era dentro la Storia Infinita. Lui, Bastian, entrava in scena come un personaggio del libro di cui fino a quel momento si era creduto lettore!..."

Giudizio di Maestramica: Libro molto impegnativo che dimostra come la fantasia sia un potente antidoto contro i complessi di inferiorità, ma che invita alla fine a non dimenticare per questo di vivere in un mondo reale. Da non confondere con i due film che ne sono stati tratti, che ne semplicizzano un po' troppo la trama.
Età consigliata: dai 10 ai 90 anni.