La notte dei desideri,
di Michael Ende,
Salani Editore.

La trama: E' la notte del 31 dicembre. Per Belzebù Malospirito e sua zia Tirannia Vampiria le cose si stanno mettendo male: non hanno infatti completato la loro quota di azioni malvage e temono le ire del loro Principale, Sua Infernale Eccellenza Belzebù. Unendo le loro forze riescono a preparare una malefica pozione, il Grog di Magog, che esaudisce tutti i desideri al contrario. Fingendosi benefattori dell'Umanità, potranno distruggere e rovinare tutto il mondo. Ma il Gran Consiglio degli animali, sospettando di loro, ha inviato due spie, il vecchio corvo Jacopo Gracchi ed il gattino vanitoso Maurice de Sait-Maure, per tenerli d'occhio....

La frase famosa: "...Il corvo e il gatto morivano di paura nell'ascoltarli e guardarli. Non potevano controllare che cosa succedesse in realtà nel mondo esterno a ogni desiderio espresso da quei due. Aveva avuto l'effetto desiderato quell'unica nota finora inudibile dello scampanio di capodanno? O era stata troppo debole per annullare il diabolico effetto invertitore del grog?..."

Giudizio di Maestramica: Ironica lettura di ciò che i maghi della scienza e della finanza stanno facendo per il nostro mondo. Storia un po' più semplice e meno conosciuta delle altre dello stesso autore, ma sempre piena di riflessioni interessanti.
Età consigliata: dagli 8 ai 90 anni.