Il Nostro progetto

Il sito www.maestramica.it è nato nel Gennaio 2001 dall'idea di un'educatrice di realizzare uno spazio extra-scolastico virtuale per ragazzini e ragazzine in particolare delle elementari, ma aperto comunque anche ad altre fasce d'età, di stampo prettamente educativo- culturale.

La parte più rilevante del progetto è quella che offre un supporto alle attività legate alla scuola, come consigli per lo studio o correzione di compiti, spiegazioni inerenti ad argomenti scolastici particolarmente impegnativi o indicazioni di materiale per ricerche.

Inoltre si vuole offrire ai ragazzi uno spazio per raccontarsi ad altri amici della loro età o alla loro Maestramica, per dialogare su temi di attualità, scambiare idee ed opinioni, esperienze scolastiche od extra-scolastiche, ecc..

Dal Gennaio 2002  Maestramica ha dato vita al progetto educativo-culturale WebLab, spazio aperto a tutti i ragazzi che vogliono imparare a pubblicare notizie sul Web.
Inoltre in collaborazione con il CAG S. Zeno, della Parrocchia di S. Zeno di Olgiate Molgora, in provincia di Lecco, da gennaio a maggio 2002 un'operatrice del sito ha realizzato, presso il CAG,  un laboratorio weblab aperto a ragazzi delle elementari e delle medie, che hanno avuto la possibilità di lavorare direttamente sul sito. Questo progetto ha ottenuto anche un piccolo finanziamento dalla Regione Lombardia, su proposta dell'Assessore alle Culture, Identità e Autonomie, Prof. Avv. Ettore Albertoni. 

Gli obiettivi educativi a cui Maestramica si ispira sono:

-offrire un approccio all'utilizzo del computer e di Internet anche ai bambini della scuola primaria, con pagine educativo-culturali pensate ed adatte a loro che vanno dalla recensione di libri per ragazzi, all'attività manuale, all'indicazione di mostre o iniziative dedicate a loro, ecc...

-offrire attività che si possono definire di "doposcuola", cioè l'assistenza giornaliera di un'insegnante per la correzione di compiti, suggerimenti e spiegazioni di argomenti scolastici, indicazione di materiale per ricerche...

-offrire una guida ed un controllo all'utilizzo per fini educativi e scolastici di Internet: ricerca e indicazione di siti controllati e mirati, in particolare per le ricerche

-stimolare i ragazzi ad eseguire personalmente i loro compiti scolastici, anche quelli che in un primo momento ritengono di non saper svolgere, senza incorrere nella tentazione di lasciar perdere o di ricorrere a chi li svolge al posto loro

-stimolare i ragazzi alla reciprocità: Internet purtroppo favorisce la mentalità del prendere senza dare niente in cambio; noi chiediamo ai nostri "utenti" di ricambiare l'aiuto ricevuto lasciando una testimonianza di sè agli altri

Inoltre Maestramica vuole essere:

-un supporto per i genitori: sostituisce virtualmente l'insegnante privato che dà ripetizioni, ma non l'alunno, quindi non offre compiti preconfezionati o ricerche pronte per la consegna, ma aiuta i ragazzi nella riflessione e nel lavoro personale; permette un notevole risparmio di tempo e Bolletta telefonica effettuando ricerche di materiale e/o siti al posto dei propri utenti; offre una garanzia di sicurezza fornendo solo indirizzi di siti attentamente controllati, con contenuto calibrato sulle esigenze e sull'età del richiedente.

-uno stimolo culturale anche per i più piccoli che non si riduca all'uso del computer solo per giochi virtuali e solitari, ma un'occasione per conoscere avvenimenti, mostre, libri, film, ecc. che possono ampliare le loro esperienze.

LA NOSTRA ESPERIENZA

I contatti al nostro sito hanno una media che va da un minimo di 10 ad un massimo di 60 al giorno.

Il sito si è completamente rinnovato varie volte, cercando di presentarsi in maniera graficamente accattivante e tecnicamente facile da fruire.

I nostri utenti appartengono a varie Regioni d'Italia e ci contattano anche dall'estero, per attività o ricerche in lingua italiana. In prevalenza sono ragazzi delle elementari e delle medie, ma a volte sono ricorsi a noi anche ragazzi delle superiori, genitori ed insegnanti.

Tutto il personale ha prestato finora la propria opera gratuitamente. Grazie al contributo offertoci dalla Regione Lombardia ci sarà possibile rimborsare parzialmente chi finora ha coperto anche tutte le spese. 

PROSPETTIVE FUTURE

L'esperienza accumulata in questi anni ci porta a fare alcune considerazioni: innanzitutto c'è la soddisfazione per aver raggiunto e superato la quota dei diecimila contatti, ottenuti pur non avendo mai pubblicizzato in maniera sistematica la nostra attività. Questo ci porta a credere che, con un'adeguata informazione rivolta ad enti scolastici o culturali,il nostro campo d'azione possa notevolmente accrescersi.

Inoltre ci è stato possibile instaurare rapporti di fiducia, di aiuto ed anche di confidenza con bambini e ragazzi di varie età e provenienza, che vanno dal bambino di prima elementare italiano alla studentessa universitaria francese, al genitore italo-tedesco. Tutto ciò, per degli Educatori, è senz'altro molto gratificante.

La scommessa del nostro sito è stata questa: offrire consulenza scolastica gratuita e informazione culturale e ciò ci ha resi sicuramente unici nel panorama Web italiano. Possiamo senz'altro affermare che non esiste, a tutt'oggi, un sito dedicato in particolare ai problemi scolastici delle scuole primarie e, soprattutto, un sito del genere gratuito.

Purtroppo le prospettive future, incoraggianti dal punto di vista del gradimento e dell'ampliamento dell'utenza, non lo sono altrettanto finanziariamente: per poter offrire un servizio migliore occorre potenziare l'impegno e gli strumenti e questo implica un investimento finanziario che non è possibile sostenere solo con il volontariato.

Per poter quindi continuare a lavorare per i bambini ed i ragazzi senza richiedere, come fanno gli altri siti del settore, una sorta di abbonamento a pagamento alle famiglie, ci sembrano necessari la sponsorizzazione, il finanziamento esterno da parte di chi, come noi, crede nella bontà e nell'utilità della nostra opera.

Speriamo pertanto che qualche ente pubblico o privato, magari ancora la Regione Lombardia, che si è dimostrata già attenta ed interessata alla nostra proposta educativa e culturale, ci contatti presto per eventuali sostegni economici, altrimenti la bella esperienza di Maestramica sarà destinata, alla lunga, a scomparire dal Web.